Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Finanziamenti per Parchi e Aree protette dai fondi europei

Condividi su:

Fondi europei per oltre 7, 5 milioni di euro, asse VI dei Fondi Por-Fesr 2014-2020, per la tutela e la valorizzazione delle risorse naturali della Regione Abruzzo, è quanto ha annunciato, in conferenza stampa, l'assessore regionale ai Parchi Donato Di Matteo,

36 i progetti ammessi al finanziamento, con 74 enti beneficiari di cui 36 capofila e 38 enti aggregati.

Di Matteo ha voluto sottolineare che i progetti sono stati condivisi e non calati dall'alto, nati dal confronto con le parti con un nuovo metodo innovativo per produrre idee e realizzare progetti.

"Per la prima volta –ha detto Di Matteo- la Regione Abruzzo dà vita ad un bando e ad una graduatoria per risorse destinate alle aree protette con una tempistica che ci metterà in condizione di rendicontare le opere entro l'estate del 2018. Queste opere potranno contare su una strategia complessiva che ci farà muovere nella direzione della valorizzazione delle aree protette, in ragione di una strategia che vuole portare ad una crescita dell'attrattività turistica e promozionale della nostra regione, anche attraverso la valorizzazione del turismo legato alle realtà interne dell’Abruzzo".

I finanziamenti rientrano nella linea di interventi del POR FESR 2014-20 - Asse VI - Azione 6.6.1 per euro e a 3 milioni 918mila euro il contributo complessivo FESR, relativo all'Asse VI-Azione 6.5.A.2, con 15 progetti su 17 presentati con il finanziamento del 100% della richiesta di contributo per Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale di rilevanza strategica (aree protette in ambito terrestre, marino, paesaggi tutelati

Nell'Azione 6.5.A.2 con un finanziamento di 3 milioni per Interventi per ridurre la frammentazione degli habitat e mantenere il collegamento ecologico funzionale (Sic-Zps). Per questa linea sono stati ammessi 21 su 31 presentati.

L’Assessore ha comunicato che farà in modo di far rientrare somme distratte per altri capitoli di spesa del bilancio regionale, per circa un milione di euro, per consentire il finanziamento di tutti i progetti presentati e permettere ai quattro comuni, che sono rimasti fuori dalla graduatoria, di accedere alle risorse economiche necessarie.

Di Matteo ha voluto ancora sottolineare il lavoro di équipe fatto dal suo assessorato con i tecnici e i funzionari che hanno lavorato bene e velocemente e che finalmente la Regione, per questo, ha svolto un lavoro che ha per obiettivo la realizzazione degli strumenti organizzativi e programmatori della pianificazione del territorio del Parco Nazionale Gran Sasso - Monti della Laga.

Di seguito le graduatorie degli Enti che hanno presentato i progetti e che sono stati ammessi a contributo e che potranno contare sull’erogazione dei finanziamenti se, entro il 31 maggio, presenteranno il conto economico per la cantierabilità degli stessi:

  • Asse VI - Azione 6.6.1: Comune di Torino di Sangro (499.996,53 euro), Consorzio di gestione Area Marina Protetta Torre del Cerrano (375mila euro), Ente Parco Naturale Regionale Sirente-Velino (177mila euro), Comune di Vasto (300mila euro), Comune di Penna Sant'Andrea (374.500 euro), Comune di Morino (260.016,76 euro), Comune di Borrello (255mila euro), Comune di Popoli (299.734,79 euro), Comune di Ortona (375mial euro), Comune di Pescara (315mila euro), Comune di Penne (500mila euro), Comune di L'Aquila (300mila euro), Comune di Rosello (375mila euro), Comune di Villalago (500mila euro), Comune di Atri (300mila euro).
  • Asse VI - Azione 6.5.A.2: Comune di Oricola (149.783,06 euro), Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga (300mila euro), Comune di Teramo (249.478,53 euro), Comune di Gessopalena (100mila euro), Comune di Torino di Sangro (51.528,78 euro), Ente autonomo Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise (200mila euro), Comune di San Salvo (300mila euro), Comune di Casoli (300mila euro), Comune di Bucchianico (118mila euro), Comune di Isola del Gran Sasso d'Italia (194.650 euro), Ente Parco Nazionale della Majella (250mila euro), Comune di Torrebruna (287.280 euro), Ente Parco Nazionale della Majella (108.062 euro), Comune di Vasto (200mila euro), Comune di Tornareccio (300mila euro), Comune di Torricella Peligna (125.810 euro), Comune di Castiglione Messer Marino (75mila euro)

Fuori elenco e ancora da finanziare i progetti presentati dai Comuni di: Roccascalegna (300 mila euro), Palmoli (300mila euro), Carpineto Sinello (300mila euro), Cagnano Amiterno (60milaeuro).

Alla conferenza stampa erano presenti: Annalisa Palozzo, Consigliera provinciale e Assessora del Comune di Cepagatti, l’arch. Bruno Celupica, il Direttore del dipartimento Zappacosta e il Presidente del Parco Navarra. Quest’ultimo ha firmato, con l’assessore Di Matteo, un protocollo d’intesa tra i Parchi e la Regione.

Durante la conferenza stampa è stato presentato un video che sarà proiettato durante le manifestazioni che vedranno l’Abruzzo dei Parchi come protagonista.

Di Matteo ha anche auspicato che, data peculiarità del territorio abruzzese che ha le montagne ed il mare posti senza soluzione di continuità, sia, in un prossimo futuro, possibile parlare anche di aree protette marine.

Condividi su:

Seguici su Facebook