Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Teatro Immediato presenta: DALLA SCATOLA SONO USCITE DUE BOLLE

Lo spettacolo andrà in scena sabato 3 dicembre ore 21.00 e domenica 4 dicembre presso il Teatro Immediato

Condividi su:
La Stagione del Teatro Immediato prosegue presso lo spazio di via Gobetti il 3 e 4 dicembre 2011 e vede in scena Giacco Pojero e Nino Vetri con lo spettacolo DALLA SCATOLA SONO USCITE DUE BOLLE. Prima esperienza prettamente teatrale dei due artisti, prende liberamente spunto dagli scritti e dalla vita di Daniil Charms, autore russo internato in manicomio e sparito nel nulla nel 1940. Charms fu anticipatore per molti versi del teatro dell'assurdo di Beckett e Ionesco. Gli unici testi che riuscì a pubblicare in vita furono brevi fiabe per bambini. Pare, però, che lo scrittore non amasse i bambini, di contro però, i bambini amavano lui e i suoi noti spettacoli fatti di nonsense, giocoleria e giochi di prestigio. Delle sue opere “per adulti”, invece, niente fu mai pubblicato. Oggi le sue opere sono tradotte in quasi tutte le lingue del mondo. Parte dai suoi scritti e dei suoi diari, salvati da un amico dell'autore dai bombardamenti di Leningrado assediata dai nazisti, costarono a Charms l'internamento in ospedale psichiatrico. «Da una scatola ho fatto uscire fuori due bolle
è tratto da piece di Daniil Charms - raccontano Giacco e Nino - che abbiamo messo insieme, ripescando anche nei diari privati dell'autore. Ne viene fuori un ritratto schizofrenico di un autore incompreso, perseguitato, e dei suoi piccoli grandi problemi quotidiani, come quello della fame e della persecuzione poliziesca». Lo spettacolo si apre con una strana battuta di caccia e prosegue tra assurde conferenze, tentativi di seduzione, processi di riabilitazione, liti tra i due personaggi, due bevitori annegati in damigiane di grappa. Si traccia dunque la vita di un outsider, la mancanza di soldi, la fame, la persecuzione, l'essere incompreso, il vivere ai margini. Fino all'internamento e alla morte in manicomio. Una specie di Schiera russo, uno che non vedeva di buon occhio l'ottimismo totalitario. Giacco Pojero e Nino Vetri, musicisti-attori, fondano nel 1993 il gruppo MIL che assume poi il nome di “La Banda di Palermo” con il quale , nell’arco di quasi 20 anni di attività pubblicano sette cd. Si esibiscono in concerti in Italia e all'estero, partecipando spesso come musicisti-attori a spettacoli di strada e come compositori – musicisti - attori in vari lavori teatrali. Hanno collaborato con La nave dei Folli (Amsterdam), con Els Comediants (Barcellona), con Les Volantes (Francia), con Miloud Oukili fondazione Parada Bucarest, diviso il palco con Fun Da Mental (Londra - Pakistan), Papa Wemba (Africa). “La Banda” e' stata colonna sonora del “Festino di S. Rosalia” a Palermo nel 1998 e nel 2009; partecipa all'opera lirica L'Angelo e il Golem rappresentata al teatro Cavallerizza di Reggio Emilia nell'ottobre 2003; al Ferrara Busker Festival nel 2004 come unico gruppo italiano invitato, al film festival “La Viennale” (Vienna 2005). Hanno scritto la colonna sonora di diversi lavori cinematografici dei registi Edgar Honetschlaeger e Salvo Cuccia. Compongono, con Marc De Dieux, la musica del “chickens suit”, installazione artistica con sfilata d’alta moda per galline, presentata alla Expo (Giappone 2007). Da anni sono strettamente legati al regista Claudio Collovà per il quale hanno composto le musiche di sei spettacoli teatrali suonate poi dal vivo in qualità di musicisti-attori. Nino Vetri e’ anche scrittore, vincitore nel 2010 del premio Vittorini con il romanzo “Lume Lume”. INFO E PRENOTAZIONI TEATRO IMMEDIATO, VIA GOBETTI, 29 - PESCARA Tel. 085.4222808 cell. 333.6530249 Biglietti Intero: 12 euro Ridotto (studenti, over 65, soci Intercral): 10 euro tessera associativa: 2 euro
Condividi su:

Seguici su Facebook