Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L 'Associazione "Ambasciatori della fame" ricorda Filippo Corridoni

Condividi su:

Oggi l'Associazione "Ambasciatori della fame" ha voluto ricordare, in occasione del centenario della sua morte, il grande ed eroico sindacalista FILIPPO CORRIDONI.  Per il Presidente onorario Geremia Mancini: "  Corridoni spese tutta la sua esistenza per lottare contro le ingiustizie, i soprusi e le diseguaglianze ed oggi più che mai in questa Italia c'è bisogno di raccogliere il suo testimone ideale."

FILIPPO CORRIDONI
Sicuramente  uno degli eroi della guerra 1915-18 più cari al popolo. Nato a Pausula (Marche) il 19 agosto 1887; caduto in combattimento sul Carso, alla "trincea delle frasche" il 23 ottobre 1915. Benché inabile alle fatiche di guerra riuscì a farsi inviare, volontario, al fronte dove nel coraggio di servire la sua Patria trovò la morte. Vero " apostolo del lavoro ed eroe della patria".

Oggi Geremia Mancini Presidente onorario dell'Associazione "Ambasciatori della fame" ed ex Segretario Generale della Ugl, ha voluto onorarlo deponendo fiori a Pescara in Piazza Garibaldi dinanzi al Monumento dedicato "ai caduti italiani di tutte le guerre".

Per geremia Mancini: "Oggi più che mai l'azione, il coraggio ed il sacrificio di uomini come Filippo Corridoni meritano di essere ricordati e portati ad esempio alle nuove generazioni. In questa Italia dove i diritti degli ultimi sono quotidianamente svenduti per favorire i più forti ci sarebbe bisogno di uomini come lui. Raccogliere, senza farlo cadere, il suo testimone è la nostro missione.

Condividi su:

Seguici su Facebook