Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Un piccolo aiuto dai commercialisti di Pescara

Condividi su:

Un bel segno di solidarietà lanciato dai commercialisti pescaresi nell’emergenza Covid-19.

Accogliendo un appello ricevuto dalla ASL di Pescara, è stato erogato dall’Ordine territoriale un contributo liberale di 2.500 euro per l’acquisto di prodotti medicali e dispositivi di protezione individuale per la dotazione del personale medico e paramedico in servizio presso il pronto soccorso ed il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Pescara.

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pescara non è nuovo a iniziative benefiche in favore di diversi reparti del nosocomio locale. Per diversi anni, attraverso il progetto di marketing sociale “Adotta una Stella” lanciato dalla sezione di Pescara dell’AIL, ha anche finanziato il mantenimento della stanza denominata “Leone” della Casa AIL Pescara di Via Rigopiano, destinata alla gratuita accoglienza di pazienti ematologici e loro familiari provenienti da fuori Regione.

“Un piccolo gesto economico, dall’elevato valore simbolico di vicinanza e sensibilità della nostra categoria professionale verso la Città e verso coloro che, con dedizione e sacrificio, si adoperano quotidianamente per alleviare le sofferenze di una Comunità profondamente colpita da questa emergenza sanitaria. Un gesto del quale ci sentiamo ancora più orgogliosi, dopo aver ascoltato l’intervista andata in onda su Rai a Giustino Parruti, Direttore UOC Malattie Infettive dell’Ospedale Santo Spirito”. Con queste parole Giancarlo Grossi, Presidente ODCEC Pescara, ha commentato l’iniziativa approvata all’unanimità dal Consiglio dell’Ordine, in ciò ritenendo di interpretare il desiderio di ciascuno degli iscritti.

Condividi su:

Seguici su Facebook