Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Abruzzo in zona arancione, ecco cosa si può fare

Condividi su:

Con il passaggio dell'Abruzzo in zona arancione cambiano anche le regole sia per i vaccinati che non vaccinati. 

SPOSTAMENTI

All'interno della zona arancione chi non sarà in possesso del Green Pass base o rafforzato (il primo si ottiene attraverso un tampone, guarigione e vaccinazione mentre il secondo solo con vaccinazione o guarigione) non potrà uscire dal proprio Comune di residenza o domicilio salvo per comprovate motivazioni di salute, lavoro o necessità attraverso un autocertificazione; questi limiti non si applicheranno a coloro che avranno il Green Pass sia base che rafforzato.

Resta la deroga per gli spostamenti dai Comuni di massimo 5.000 abitanti verso città nel raggio di 30 chilometri, esclusi i capoluoghi di provincia.

RISTORANTI, BAR E ALBERGHI

Per quanto riguardano le consumazioni all'interno di bar e ristoranti potranno accedere solo coloro che avranno la Certificazione Verde rafforzata e non coloro che effettueranno un tampone. 

I non vaccinati potranno usufruire del servizio d'asporto o domicilio. In zona arancione, senza il Green Pass, non si potrà consumare negli spazi all'aperto dei ristoranti (norma entrata in vigore lo scorso 10 gennaio). 

Discorso diverso per gli alberghi, che dal 10 gennaio non basterà più il Green Pass base per pernottare o mangiare all'interno degli hotel ma servirà quello super anche nelle zone bianche, rosse e gialle.

TRASPORTI

Per usufruire i trasporti locali (treni regionali, autobus e metro), sempre dal 10 gennaio, i cittadini dovranno esibire il Super Green Pass.

ALTRE ATTIVITA'

L'utilizzo del super Green Pass vale anche per le attività come sport e svago ma soprattutto per accedere a quei servizi che si svolgono al chiuso come cinema, teatri, musei e mostre, luoghi di spettacolo, stadi, discoteche (chiuse sino al 31 gennaio), feste e matrimoni, palestre, piscine, centri benessere, terme, parchi di divertimento, sale scommesse, centri ricreativi e culturali ed impianti sciistici.

CENTRI COMMERICIALI E PARRUCCHIERI

Dal 20 gennaio, accedere in supermercati, parrucchieri e centri estetici, servirà almeno il Green Pass base mentre dal primo febbraio servirà per accedere in pubblici uffici e postali, banche, banche, servizi finanziari, negozi, ad eccezione della vendita di alimentari e per i servizi essenziali.

Sempre dal primo febbraio il Super Green Pass servirà per il fine settimana nei centri commerciali eccetto che per alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi. 

LAVORO, CONCORSI E UNIVERISTA'

Anche in questa zona il Green Pass servirà soprattutto per andare nei luoghi di lavoro, mangiare nelle mense aziendali, frequentare le lezioni in presenza delle università e partecipare a concorsi pubblici.

MASCHERINE ALL'APERTO

L'obbligo della mascherina, sia all'aperto che al chiuso, resta anche in zona arancione. I bambini sotto i 6 anni e le persone con patologie ed invalidità sono esonerate da tale obbligo.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook