Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ex Cofa: “Faremo quello che serve per la demolizione, sul futuro si deciderà insieme alla città, con un concorso di idee”

Condividi su:

Sul futuro dell’area ex Cofa faremo la nostra parte, sia predisponendo ciò che serve per procedere alle operazioni di demolizione disposte dalla Regione con la delibera di Giunta dei giorni scorsi, sia coinvolgendo la città, le forze politiche rappresentate in Consiglio che tutti i soggetti portatori di interesse per un concorso di idee che decida cosa farci e con quale mezzo operare.

E’ indispensabile che si proceda, perché il degrado di quei padiglioni sono una ferita aperta sul waterfront della città, per farlo è necessario utilizzare gli adeguati vettori urbanistici per recuperare la vista sul mare che Pescara negli anni ha perduto e anche per cercare la migliore soluzione possibile per potenziare la valenza turistica e ricettiva della zona dove si concentrano il Porto Turistico Marina di Pescara, l’imbarco turistico-commerciale del Porto Canale e l’inizio di un Lungomare riqualificato che completeremo e restituiremo ad una parte di città che ha una vocazione sicuramente strategica, ma ancora tutta da sviluppare.

Una prospettiva, questa, che non esclude la possibilità che il Comune di Pescara possa diventare proprietario di quelle superfici, come già rappresentato alla Regione e come lo stesso Presidente ha ritenuto possibile tale ipotesi, in più di un’occasione.

Condividi su:

Seguici su Facebook