Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Disegna il tuo gelato e gioca": la gelateria Caprice premia 10 bambini con il concorso

Condividi su:

Sono 10 i bambini che quest'oggi sono stati premiati, presso la gelateria Caprice, dalla titolare Antonella Camplone e da Sandro Natale, grafico e fumettista.

Il concorso "Disegna il tuo gelato e gioca" ha visto bambini di ogni età partecipare con disegni dalle diverse tecniche.

Nella sala della pasticceria i bambini hanno dato vita alle loro idee, spiegandole: Filippo Domanin, Dario D'Incecco, Tommaso Di Francesco, Giulio Di Giovanni, Lara Lais, Daniele D'Arrezzo, Giorgia Lopez, Alessio De Mellis, Marco Di Battista e Lorenzo Durante, sono questi i nomi dei vincitori. I bambini sono stati premiati con un pallone da calcio e con un dolce.

Nel corso dell'evento, un premio speciale è stato dedicato anche a Pasquale Pacilio, il direttore di Rete8 scomparso di recente. Tommaso Di Francesco si è aggiudicato il premio; Pacilio lo scorso anno era stato uno dei giudici per la scelta dei disegni vincitori.

"Mi sono ispirato alla Pescara Calcio, perchè tifo Pescara e questa è la mia città", dichiara  Filippo Domanin; per Tommaso Di Francesco invece l'ispirazione è "giunta grazie alla passione per i videogames e i supereroi".

"Mi piacciono i lustrini e i fiocchi, per questo ho disegnato un cono con il fiocco", dichiara Giorgia Lopez 

Giorgio De Mellis ha invece usato una tecnica perticolare: "Ho colto dei fiorellini a casa di nonna, erano secchi e così li ho usati per fare il cono del gelato che ho disegnato". Sono solo alcune delle dichiarazioni dei piccoli.

Molto soddisfatto il titolare della gelateria, il maestro pasticcere e gelatiere Fabrizio Camplone che ha dichiarato:

"Questa è la seconda edizione del concorso, da me ideato, che indubbiamente contiamo di ripetere anche nei prossimi anni. L'idea è nata dal fatto che un paio di anni fa alcune associazioni avevano ideato un'iniziativa da dedicare ai bambini; si consegnavano i coupon di Topolino in gelateria e in cambio ai bambini veniva offerto un gelato. Le associazioni di categoria con gli anni sono sparite e l'usanza è andata persa nel tempo, noi vogliamo dedicar loro iniziative".

 

Condividi su:

Seguici su Facebook